3 canzoni per il weekend

Una canzone per ogni giorno del weekend, venerdì, sabato e domenica, per racchiudere in pochi minuti lo spirito della giornata e per riassumere in breve la settimana o il mese musicale.

pp

Venerdì

Perfect Pussy – Interference Fits

Sembra che là fuori ci sia una nuova generazione di chantuese belle incazzate che preferiscono rincorrere le orme di Kim Gordon piuttosto che quelle di Joan Baez. Più rumore e graffi e meno vocalizzi e sofisticherie, un approccio che da queste parti non può che trovare entusiasti sostenitori. A questo gruppo di bad girl appartiene Meredith Grave dei talentuosi Perfect Pussy, neo-band del rooster Captured Tracks, da qualche hanno una delle etichette di riferimento nella musica cosiddetta indie. E questo pezzo non smentisce le premesse finora fatte: punk-noise serio, mazzate serie, chitarre serie, incazzo serio. Che altro devo dirvi? Niente, schiacciate play.

https://www.facebook.com/prrfectpssy

Sabato

Peter Matthew Bauer – Latin America Ficciones

Dopo l’annuncio della loro separazione avvenuto ormai qualche mese fa, i membri dei Walkmen sembra si siano dati parecchio da fare. Dopo Leithauser e Martin ora tocca anche a Peter Matthew Bauer annunciare l’uscita di un proprio album solista, Liberation!, previsto per il 24 giugno prossimo per la Mexican Summer. Ad anticipare il disco questo singolo: un pezzo american rock in pieno stile, con tanto  di riverberi e  voce ben in evidenza. Bella, bella roba.

https://www.facebook.com/petermatthewbauer

Domenica

The Fresh & Onlys – Bells Of Paonia

Sempre per Mexican Summer e sempre a giugno, è prevista l’uscita del nuovo disco dei Fresh & Onlys, band capace di coniugare il songrwritng europeo con le atmosfere americane. A me già eran piaciuti nel precedente Long Slow Dance e adesso mi aspetto che si ripetano  con House Of Spirits. Sicuramente questo singolo, Bells Of Paonia, conferma tutto ciò che di buono la band ha fatto finora, spostando, al contempo, l’asticella un po’ più in là. In trepidante attesa.

http://thefreshandonlys.blogspot.it/

Buon weekend a tutti.

 

3 canzoni per il weekend

Una canzone per ogni giorno del weekend, venerdì, sabato e domenica, per racchiudere in pochi minuti lo spirito della giornata e per riassumere in breve la settimana o il mese musicale

realestateband-658x340

 

Venerdì

Real Estate – Talking Backwards

 

Forse uno dei ritorni più attesi di questa stagione musicale – certamente molto atteso da me –  è quello dei Real Estate, band originaria del New Jersey che in due dischi è riuscita a conquistare un posto nel cuore di molti. Ad anticipare l’album, Atlas, in uscita per 4ad  agli inizi di Marzo, questa agrodolce – e bellissima –  Talking Backwards, che ben sintetizza l’animo nostalgico-allegro della band. Quando si dice: partire con il piede giusto.

http://talkingbackwards.realestatetheband.com/

 

Sabato

Kevin Drew – Good Sex

Kevin Drew è una delle anime dei Broken Social Scene, tra le indie rock band più talentuose su questo pianeta. Già alcuni anni fa, il nostro si era avventurato – e molto bene – in un’avventura solista, Spirit If, ora ci riprova con Darlings, anch’esso in uscita a marzo con la solita Arts & Crafts. Good Sex è il singolo che lo anticipa ed è una canzone in pieno stile Drew che vi conquisterà al primo ascolto.

http://kevindrewmusic.com/

Domenica

Les Man Avec Les Lunettes – Former Leader

Ancora di un ritorno voglio parlarvi per la canzone della domenica. Mancano dalle scene da un po’ di anni e ne avevo sentito la mancanza, ma ora eccoli qui di nuovo, loro sono Les Man Avec Les Lunettes, e in Italia fan rima con Indie Pop. L’album, Make It Happen, in uscita per WWNBB Collective, è anticipato da questa speciale versione di Former Leader – differente da quella che si troverà nel disco – mixata da Gary Olson del Ladybug Transistor e masterizzata da Lorenzo Coperchi.  Tanta Roba.

http://lemanavecleslunettes.tumblr.com/

Buon weekend a tutti.

 

A year in music. Il nostro 2013 in 20 dischi

20. Oneohtix Point Never – R Plus Seven/The Field – Cupid’s Head. L’elettronica che quest’anno ho consumato è targata Oneohtrix e The Field: d’atmosfera il primo, di groove il secondo.

20

20

19. Gambles – Trust. I buoni cari vecchi dischi voce e chitarra hanno ancora molto da dire e Gambles, con la sua aria dylaniana, lo dimostra alla perfezione.

19

18. Mazes – Ores & Minerals/Mazes – Better Ghosts. Due dischi per la band inglese, due ottimi dischi: trame di chitarre e melodia, ossessioni e aperture. Bella scoperta, da coltivare.

18

181

17. Sonny & The Sunset – Antenna To The Afterworld. Anno prolifico per il buon Sonny, autore oltre che di questo discone, anche di una compila niente male che potete trovare qui. Il re Mida (artistico) della west coast.

17

16. Wolther Goes Stranger – Love Can’t Talk. Italiano e inglese, rock ed elettronica, voce maschile e voce femminile: un disco di contrasti da godere fino all’ultimo minuto. Chapeau.

16

Continua

3 canzoni per il weekend

Una canzone per ogni giorno del weekend, venerdì, sabato e domenica, per racchiudere in pochi minuti lo spirito della giornata e per riassumere in breve la settimana o il mese musicale

or

Venerdì

 

Okkervil River – It Was My Season

Quando ho letto che gli Okkervil River, in maniera del tutto inaspettata, sarebbero usciti con un nuovo album, The Silver Gymnasium, il 3 di settembre, ho fatto un salto dalla sedia. Poi, quando ho visto che addirittura in giro c’era un singolo nuovo, It Was My Season, di salti ne ho fatti tre. Ma ce ne vorrebbero molti, molti di più perché se schiacci play su questo pezzo dal sapore retro e soul, dall’architettura multiforme e dall’andamento variabile, be’ allora  sta’ sicuro che non lo abbandonerai tanto facilmente. Io ti ho avvisato, poi fai tu.

http://okkervilriver.com/

 

Sabato

 

M+A – When

L’estate è arrivata e con loro ritornano gli M+A, duo electro italiano di base a Londra. Non sentite già il fresco che arriva a sconfiggere l’afa? Non sentite l’umidità del mare? Allora fate girare When sul vostro lettore, senza aspettare oltre. Il disco completo poi – These Days – sarà possibile ascoltarlo dal 30 settembre in poi. Nel frattempo be summer.

http://www.ma-official.com/

 

Domenica

 

MiceCars – Volunteer

C’erano una volta i MiceCars, band indie rock romana che nel 2007 aveva dato alle stampe uno splendido disco intitolato I’m The Creature (se non l’avete, recuperatelo in free download qui perché è davvero enorme). C’erano una volta e ci sono ancora perché i nostri son tornati con un pezzo tutto nuovo, Volunteers, anticipazione dell’album Asimo/I – che fa presagire ci sarà anche un Asimo /II – concept album sul robot androide progettato e sviluppato dalla honda. Bentornati ragazzi, questa è davvero una bella notizia.

https://www.facebook.com/MiceCars

Buon weekend a tutti.

 

Daft Punk Mania, pt. 3: Daughter's "Get Lucky" cover

daftpunk_getlucky_batmanmeme

Ah, quanto sono effimeri i piaceri in questi frenetici tempi moderni! L’attesissimo nuovo album dei Daft Punk è uscito da appena un mese, ma dopo una campagna pubblicitaria mastodontica, capace di invadere il mondo reale (dagli abiti Yves Saint Laurent ai giganteschi billboards, da un azzeccatissimo teaser al Coachella festival alla sponsorizzazione di una macchina da Formula 1) e quello virtuale (in cui, oltre al gigantesco riverbero generato degli eventi lanciati nel mondo reale, i nostri astromusicisti cascodotati hanno occupato anche tutti gli anfratti raggiungibili attraverso i social network, dal primo enigmatico post su Facebook alla colonizzazione di YouTube — con ulteriori teaser e la serie “The Collaborators” — per finire persino su outlet meno popolari come Vine), e dopo un’infinità di ascolti del trascinante singolo Get Lucky (capace di collezionare ben 57 milioni di views, che per un video che non è neanche un video non ci sembrano niente male, e di battere un paio di primati relativi al numero di volte in cui il singolo e l’album sono stati ascoltati in streaming su Spotify), e di una messe altrettanto infinita di rivisitazioni più o meno riuscite (di cui avevamo già parlato qui, e a cui potremmo aggiungere l’imprescindibile mash-up Daft Punk/Michael Jackson, oppure la recente iniziativa di PV NOVA), bene, dopo tutto questo, Batman potrebbe addirittura avere ragione: è passato appena un mese, appunto, e anche noi, che giusto un paio di settimane or sono ci dichiaravamo più e più volte entusiasti di Random Access Memories, potremmo addirittura averne abbastanza.

Oppure no. Perché il bello dei capolavori pop è che il loro impatto è tale da generare un mucchio di interessanti derivati (e con questo non vogliamo assecondare le deliranti roboanti affermazioni di Pharrell Williams, convinto che il disco dei Daft Punk cambierà il corso della storia dell’umanità…). E non stiamo parlando solo dell’extended remix di Get Lucky che gli stessi Daft Punk hanno annunciato di voler pubblicare a fine giugno, né degli altri inevitabili remix che prima o poi arriveranno, e di cui siamo in trepidante attesa per poter ampliare le nostre playlist daftpunkiane. Quello che vogliamo condividere è semplicemente la cover del pezzo di punta dell’album realizzata dai Daughter, registrata dalla band indie-folk inglese durante una performance su BBC Radio 1 Live Lounge. L’esibizione risale alla fine di aprile, ed è probabile che molti di voi abbiano già avuto modo di apprezzarla. Per tutti coloro che, invece, non avessero ancora ascoltato questa intrigante versione di Get Lucky, che davvero non potrebbe essere più distante, sia musicalmente che concettualmente, dall’originale, bene, eccola qui:

Se poi doveste trovare questa versione troppo poco ballabile per le vostre scatenate serate estive, ma allo stesso tempo la prestazione vocale di Elena Tonra vi emoziona più di quella di Pharrell e non avete intenzione di rinunciarvi, non preoccupatevi: il producer danese Holtoug arriva prontamente in vostro soccorso, con un paio di remix capaci di ripristinare la perduta vocazione dancereccia.

3 canzoni per il weekend

yeah

Venerdì

Yeah Yeah Yeahs – Sacrilege

http://videoplayer.vevo.com/embed/Embedded?videoId=USUV71300319&playlist=false&autoplay=0&playerId=62FF0A5C-0D9E-4AC1-AF04-1D9E97EE3961&playerType=embedded&env=0&cultureName=en-US&cultureIsRTL=False

Una delle signore del rock, Karen O, ritorna finalmente con i suoi Yeah Yeah Yeahs. Be’, ci erano mancati, non c’è che dire, e speriamo che il disco, Mosquito, sia all’altezza di questo primo singolo.

http://www.yeahyeahyeahs.com/

 

Sabato

New Adventures In Lo-Fi – Something Missing

http://bandcamp.com/EmbeddedPlayer/v=2/track=582368898/size=venti/bgcol=FFFFFF/linkcol=4285BB/

Dietro il moniker New Adventures In Lo-Fi si nasconde il torinese Enrico Viarengo che da qualche giorno ha sfornato un ep autoprodotto, Take Took Taken, che è possibile ascoltare e acquistare qui. Noi vi proponiamo Something Missing, canzone college rock sospesa tra malinconia e rivalsa, adatta alle due anime del sabato.

http://www.facebook.com/newadventuresinlofi

 

 

Domenica

Yellowbirds – Young Men Of Promise

Sam Cohen, aka Yellowbirds, ritorna dopo il bellissimo Color e lo fa con un singolo che strizza l’occhio ai Beatles più psichedelici senza trascurare la forte vena newyorkese che fino ad ora lo ha contraddistinto. L’album, Songs For The Vanished Forntier, uscirà a fine maggio. Noi crediamo in lui.

http://cargocollective.com/yellowbirds/

 

 

Buon weekend a tutti.

3 canzoni per il weekend

youth lagoon

Venerdì

Youth Lagoon – Mute

Un ritorno atteso è quello di Youth Lagoon, all’anagrafe Trevor Powers, che qualche anno fa aveva incantato col suo album di debutto, The Year Of Hibernation. Spogliati i panni intimisti dettati da una cocente delusione d’amore, ecco che il nostro vira decisamente verso toni più psichedelici. Il risultato? Be’ giudicatelo voi, a noi ci garba.

http://www.facebook.com/youthlagoon

 

 

Sabato

The Postal Service – A Tattered Line Of String

Alla fine si tratta solo di una reissue il tanto vociferato ritorno dei Postal Service, la band che qualche anno addietro aveva ridisegnato i canoni dell’indietronica. Eppure è un peccato perché anche questa previously unrealeasd track si posiziona su livelli molto alti. Diciamocelo, in un altro album ci avevamo sperato, ma forse è meglio così.

http://www.postalservicemusic.net/

 

 

 

Domenica

Kurt Vile – Walking On A Pretty Day

Nove minuti di ballad per il songwriter dai capelli lunghi di Philadelphia. I toni sono morbidi e soffici, da domenica mattina, quando ti svegli, fai colazione con calma, ti vesti e inizi a camminare per schiarirti le idee, sperando solo che sia una bella giornata.

http://kurtvile.com/

 

 

 

Buon weekend a tutti.