A year in music 2013 compilation [free download – 3 vol.]

Beh, questa volta per accompagnare la nostra compilation di fine anno solo poche righe di getto senza i soliti pipponi sul fatto che siamo una generazione di sfigati ecc. Quest’anno usciamo l’ultimo dell’anno, in zona Cesarini direbbe qualcuno, con la nostra ormai classica compilation in 3 volumi per un totale di 47 pezzi 47; come da tradizione il primo è dedicato alle canzoni più belle, il secondo mettetelo su stasera, il terzo domani perché avrete rimpianti e sogni infranti da curare. la selezione è del nostro espertone Cataldo quindi se non sarete soddisfatti sapete con chi ve la dovete prendere.

A conclusione di questo nefasto 2013 vi esortiamo a scaricare senza indugio la compila e a godervi le canzoni. Per il resto tanti cari auguri per un sereno 2014 ricco di amore, prosperità e soddisfazione in campo erotico/sessuale.

SCARICA GRATIS – FREE DOWNLOAD

SUBmarinean POP - a year in music 2013

SCARICA GRATIS – FREE DOWNLOAD

Vol 1 – Vol 2 –  Vol 3

Tracklist:

Vol 1

1. Mikal Cronin – Weight (MC II)
2. Mazes – Ores & Minerals (Orese & Minerals)
3. His Clancyness – Machines (Vicious)
4. Connections – On Your Mind (Private Airplane)
5. The Men – I Saw Her Face (New Moon)
6. Sonny & The Sunset – Green Blood (Antenna To The Afterworld)
7. Okkervil River – Down Down Down The Deep River (The Silver Gymnasium)
8. Arcade Fire – It’s Never Over (Oh Orpheus) (Reflektor)
9. Futurebirds – Dig (Baba Yaga)
10. Dirty Beachdes – Night Walk (Drifters/Love Is The Devil)
11. Wolther Goes Stranger – Your Name (Love Can’t Talk)
12. The Field – Cupid’s Head (Cupid’s Head)
13. Parquet Courts – Light Up Gold II (Light Up Gold)
14. Yellowbirds – Stop Tonight (Songs From The Vanished Frontiers)
15. Yo La Tengo – Is That Enough (Fade)
16. Of Montreal – Sirens Of Your Toxic Spirits (Lousy With Sylvianbriar)
17. Vampire Weekend – Hanna Hunt (Modern Vampires Of The City)
18. Kevin Morby – Slow Train (Harlem River)
19. Gambles – So I Cry Out (Trust)
20. Oneohtrix Point Never – Zebra (R Plus Seven)
21. Matthew E. White – Brazos (Big Inner)

Vol 2

1. Swearin’ – Dust In The Gold Sack (Surfin Strange)
2. The Ocean Party – Quarter Life Crisis (Split)
3. The Pastels – Check My Heart (Slow Summits)
4. Eerie Summer – Still Need Ya (s/t)
5. Love The Unicorn – Toulose (Sports)
6. Darwin Deez – Alla In The Wrists (Songs For Imaginative People)
7. Brothers In Law – (Shadow II) Leave me (Hard Times For Dreamers)
8. Loveless Whizzkid – Axelle In Wonderland (We Were Only Trying To Sleep)
9. B.M.C. Big Mountain County – Breakable (Single)
10. Deerhunter – Pensacola (Monomania)
11. White Fence – Pink Gorilla (Cyclops Reap)
12. Niagara – Seal (Otto)
13. Joanna Gruesome – Lemonade Grrrl (Weird Sister)
14. Hookworms – Away Towards (Pearl Mystic)

Vol 3

1. Jon Hopkins – We Disappear (Immunity)
2. Andrew Cedermark – Canis Major (Home Life)
3. Califone – Magdalene (Stitches)
4. Bill Callahan – Small Plane (Dream River)
5. Kurt Vile – Walking On A Pretty Day (Walking On A Pretty Daze)
6. Indians – Cakelakers (Somwhere Else)
7. Majical Cloudz – This Is Magic (Impersonator)
8. Grizzly Bear – Will Calls (Shieds B-Sides)
9. Beach Fossils – Sleep Apnea (Clash The Truth)
10. Bored Nothing – Get Out Of Here (s/t)
11. A Copy For Collapse – Lucid Dream (Last Dreams On Earth)
12. Waxahatchee – You’re Damaged (Cerulean Salt)

Summer 2013 compilation [free download]

CLICCA QUI PER SCARICARE LA COMPILATION SENZA PENSARCI DUE VOLTE TANTO È TUTTO GRATIS [DOWNLOAD]

Quante compilation abbiamo fatto? Dieci? Di più? La prima è uscita nell’estate 2010, quindi questa è ormai la quarta estate in cui potete godervi l’accompagnamento musicale indie pop sapientemente selezionato dal nostro buon Cataldo: tutta bella roba, in free download, non potete lamentarvi. Il problema è un altro: ogni volta che esce una compilation tocca scrivere qualche riga per accompagnare il post, la tradizione è questa. Niente di particolarmente impegnativo, un breve articolo con un pizzico di ironia sull’attualità vista con gli occhi di noi trentenni ad uso e consumo dei sofisticati lettori di AtlantideZine. Beh ragazzi, francamente di questa cosa non se ne può più. Non per altro ma sono tre anni che scriviamo sta roba e sono tre anni che i temi restano drammaticamente gli stessi. Capitemi: non mi va di scrivere un altro pezzo tra il serio e il faceto in cui vi ricordo che c’è la crisi crisi crisi, ironizzo sul fatto che siamo una generazione di sfigati, che Berlusconi sta sempre là anche se si è beccato un’altra pesante condanna, che la classe politica è una merda, ci compriamo 10 miliardi di euro di F35 che non servono a niente, il governo Letta, Beppe Grillo e Casaleggio, fa troppo caldo, fa troppo freddo, non ci sono più le mezze stagioni, Raffaellà Carrà e Vasco Rossi ancora campano, Facebook e Twitter sono una noia mortale e continuano ad arrivarmi notifiche di eventi dall’altra parte del mondo di cui non mi frega niente, e poi non si trova lavoro, e se lavori non ti pagano, finiremo come la Grecia, prendiamo esempio dai turchi di Gezi Park, viva Internet, abbasso Internet, il popolo della rete, i ragazzini con gli smartphone, i cibi grassi, il traffico, l’iva, l’imu e tutto il resto. E come spesso accade è pure un anno dispari quindi niente Mondiali né Olimpiadi.

Basta ragazzi, non se ne può più. Davvero. E poi parliamoci chiaro, non solo non c’abbiamo un euro in tasca, ma se avessimo meno tempo libero ci ammorberemmo di meno tutti quanti con cose moleste tipo le foto di roba da mangiare su Facebook. E visto che me la devo prendere con qualcuno, io me la voglio prendere con la Fornero: a casa a cazzeggiare sui social ci dovrebbero stare i sessantenni mentre i trentenni vanno a lavorare, non viceversa. No? E vabbé va, è andata così. Su, forza: scaricatevi ‘sto disco, sentitevelo e fatelo scaricare e sentire ai vostri amici e parenti. È estate e tutti abbiamo un po’ bisogno di staccare. O di attaccare?

SCARICA GRATIS – FREE DOWNLOAD

SUBmarinean POP - Summer 2013

SCARICA GRATIS – FREE DOWNLOAD

 

Tracklist:

1 Okkervil River – It Was My Season (The Silver Gymnasium)
2 Edward Sharpe & The Magnetic Zeros – Better Days (s/t)
3 Matthew E. White – Will You Love Me (Big Inner)
4 Unknown Mortal Orchestra – Swim And Sleep (Like A Shark) (II)
5 Sonny & The Sunset – Dark Corners (Antenna To The Afterworld)
6 The Men – Bird Song (New Moon)
7 Nightlands – So far So Long (Oak Island)
8 FOxygen – No Destruction (We Are the 21st Century Ambassadors of Peace & Magic)
9 Yellowbirds – The Ceiling (Songs From The Vanished Frontier)
10 Yo La Tengo – Well You Better (Fade)
11 Parquet Courts – Stoned And Starving (Light Up Gold)
12 Deerhunter – Leather Jacket II (Monomania)
13 Connections – Cindy (Private Airplane)
14 Mikal Cronin – Shout It Out (MCII)
15 The National – Sea Of Love (Trouble Will Find Me)
16 Vampire Weekend – Unbelievers (Modern Vampires Of The City)
17 Washed Out – It All Feels Right (Paracosm)
18 Daft Punk – Lose Yourself To Dance (feat. Pharrell Williams)(Random Access Memories)
19 Dirty Beaches – Casino Lisboa (Drifters/Love Is The Devil)
20 Still Corners – The Trip (Strange Pleasures)
21 Baths – Miasma Sky (Oblivion)
22 Mount Kimbie – You Took Your Time (feat. King Krule) (Cold Spring Fault Less Youth)
23 Rhye – The Fall (Woman)
24 Futurebirds – St Summercamp (Baba Yaga)

A year in music 2012 compilation [free download – 3 vol.]

Scantalo!!!!!! Neanche dei Maya ci si può fidare, hanno tirato su tutto ‘sto casino solo per rubare i soldi a noi poveri contribuenti. A casa li dobbiamo mandare, a casa! La delusione è cocente, speravamo finalmente in un evento davvero democratico: la dipartita di tutti, nessuno escluso. Via dalla palle ricchi e poveri, assunti e cocopro, belli e brutti, cani e gatti. E il boccone sarebbe stato meno amaro perché ce ne saremmo andati tutti insieme, ognuno stretto al proprio caro o chi per lui: non ci sarebbe stato bisogno di piangere per nessuno, un ultimo brindisi e poi il tuffo nel vuoto.

E invece no, beffati una volta di più. Ci scuserete dunque se abbiamo pensato ad altro piuttosto che a scrivere un post pregno di significati e carico di sferzanti critiche sociali per introdurre la nostra consueta compilation di fine anno sul meglio che la musica in questo 2012 ha avuto da offrire. Come al solito tre dischi, uno con i pezzi più belli, uno con le canzoni per scaldarsi e l’ultimo invece con quelle per riprendersi (da cosa? Decidetelo voi). Fatene l’uso che ne volete, ma soprattutto scaricate come se non ci fosse un domani anche se ormai lo sappiamo: un domani molto probabilmente c’è.

SCARICA GRATIS – FREE DOWNLOAD

 SCARICA GRATIS - FREE DOWNLOAD

SCARICA GRATIS – FREE DOWNLOAD

Vol 1 – Vol 2 –  Vol 3

Tracklist:

Vol 1

1 Chris Cohen – Monad (Overgrown Path)
2 Woods – Cali In a Cup (Bend Beyond)
3 The Fresh And Onlys – Presence Of Mind (Long Slow Dance)
4 Jens Lekman – Become Someone Else’s (I Know What Love Isn’t)
5 The Walkmen – Heaven (Heaven)
6 The Wave Pictures – Long Black Cars (Long Black Cars)
7 Mount Eerie – Ocean Roar (Ocean Roar)
8 The Shins – It’s Only Life (Port Of Morrow)
9 Grizzly Bear – Half Gate (Shields)
10 Tame Impala – Feels Like We Only Go Backwards (Lonerism)
11 Chromatics – These Streets Will Never Look The Same (Kill For Love)
12 Liars – Brats (WIXIW)
13 Drink To Me – Disaster Area (S)
14 Cold Pumas – Fog Cutter (Persistant Malaise)
15 Cloud Nothings – Wasted Days (Attacks On Memory)
16 Lotus Plaza – Remember Our Days (Spooky Action At Distance)
17 The Tallest Man On Earth – Wind And Walls (There’s No Leaving Now)
18 Bry Webb – Persistant Spirit (Provider)
19 Damien Jurado – So On, Nevada (Maraqopa)
20 Beach House – On The Sea (Bloom)
21 Spiritualized – So Long You Pretty Thing (Sweet Heart Sweet Light)

Vol 2

1 Wild Nothing – Shadow (Nocturne)
2 Avery Rosewater – Havana
3 Beach Fossils – Careless
4 Lower Dens – Brains (Nootropics)
5 Hospitality – Eight Avenue (s/t)
6 Vadoinmessico – In Spain (Archeology Of The Future)
7 Ariel Pink’s Haunted Graffiti – Only In My Dreams (Mature Themes)
8 Mac Demarco – Freaking Out The Neghborhood (2)
9 Dirty Projectors – About To Die (Swing Lo Magellan)
10 The Babies – Alligator (Our House On The Hill)
11 A Classic Education – Crawfish (Elvis Presley Cover)
12 Metz – Wet Blanket (s/t)
13 Why? – Strawberries (Mumps, Etc)
14 Breton – Governing Correctly (Other People’s Problems)
15 Cosmo – Io Ti Venderei (Lucio Battisti Cover)
16 Sinner Dc – Endless Valley (Future That Never Happened)
17 Peaking Lights – Beautiful Son (Lucifer)

Vol 3

1 Jason Lytle – Dept. Of Disappearance (Dept. Of Disappearance)
2 HAVAH – Mercoledì (Settimana)
3 The Magic Castles – Now I’m a Little Cloud (s/t)
4 Shout Out Louds – Blue Ice
5 Ducktails – The Flower Lane
6 Air (Ft Victoria Legrand) – Seven Stars (Le Voyage Dans La Lune)
7 Man On Wire – The Anger Song (West Love)
8 The Antlers – Dirft Dive (Undersea Ep)
9 Chelsea Wolfe – Flatlands (Unknown Rooms)
10 Bill Fay – The Healing Day (Life Is People)
11 Jessica Pratt – Half Twain The Jesse (s/t)
12 Iacampo – Gli Inverni Non Mi Cambieranno Più (Valetudo)
13 Lambchop – Kind Of (Democracy)
14 Yo La Tengo – Before We Run (Fade)
15 Philip Glass & Beck – NYC: 73-78 (Rework. Philip Glass Remixed)

Deep through the ages – Fall 2012 Mixtape [free download]

Nelle ultime due settimane ho provato, un passo alla volta, a fare un piccolo esperimento: saltando da un decennio all’altro vi ho proposto quelli che a parere mio erano i migliori otto dischi di 50, 40, 30, 20 e 10 anni fa. Per me è stato un gran divertimento, è stata un’occasione per riascoltare cose che non sentivo da una vita (che pezzi sono Aneurysm dei Nirvana, Wagon Wheel di Lou Reed o Straight to Hell dei Clash?), per andare un po’ più a fondo su qualche artista che conoscevo troppo superficialmente (come Nick Drake, Dead Kennedys o Flaming Lips) ma anche per scoprire cose nuove, che c’è n’è sempre e si fa sempre in tempo. Roba fantastica come Howlin’ Wolf, Big Star, Gun Club. Spero che per voi sia stata lo stesso divertimento e che vi abbia aiutato a scoprire qualcosa di nuovo perché, in fondo, è questo lo scopo di questa piccola webzine: scoprire e far scoprire roba nuova, tesori nascosti.

Otto pezzi per cinque decadi fanno quaranta pezzi, ho ristretto un po’ il campo scendendo a sei pezzi per decade e ne ho fatta una compilation di trenta brani. Ve la potete scaricare e risentire quanto vi pare. Se invece ammirate così tanto il mio lavoro da voler risentire la selezione originale di quaranta brani, a fondo pagina c’è la playlist di youtube che li comprende tutti. Se invece vin interessa sapere quali siano le migliori uscite del 2012, seguite SUBmarinean POP e scaricate le nostre compilation!

TRACKLIST:

1. Johnny Cash – Rock Island Line (All Aboard the Blue Train)
2. Howlin’ Wolf – You’ll be mine (Howlin Wolf)
3. The Fabulous Wailers – I Idolize You (At the Castle)
4. Muddy Waters – You Shook Me (single)
5. Ray Charles – Careless Love (Modern Sounds in Country and Western Music)
6. Bob Dylan – Pretty Peggy-O (Bob Dylan)
7. The Rolling Stones – Tumbling Dice (Exile on Main St.)
8. Nick Drake – Pink Moon (Pink Moon)
9. David Bowie – Starman (The Rise and Fall of Ziggy Stardust)
10. Randy Newman – Sail Away (Sail Away)
11. Lou Reed – Wagon Wheel (Transformer)
12. Big Star – Thirteen (#1 Record)
13. The Cure – One Hundred Years (Pornography)
14. Bruce Springsteen – State Trooper (Nebraska)
15. The Clash – Straight to Hell (Combat Rock)
16. Elvis Costello – Man Out of Time (Imperial Bedroom)
17. The Gun Club – Carry Home (Miami)
18. Dead Kennedys – Moon Over Marin (Plastic Surgery Disasters)
19. Pavement – Here (Slanted and Enchanted)
20. Faith No More – A Small Victory (Angel Dust)
21. Kyuss – Green Machine (Blues for the Red Sun)
22. Blind Melon – No Rain (Blind Melon)
23. Screaming Trees – Troubled Times (Sweet Oblivion)
24. Nirvana – Aneurysm (Incestide)
25. Queens of the Stone Age – Go with the Flow (Songs for the Deaf)
26. Wilco – Jesus, etc.(Yankee Hotel Foxtrot)
27. The Flaming Lips – Do You Realize (Yoshimi Battles the Pink Robots)
28. Beck – Lost Cause (Sea Change)
29. Okkervil River – Red (Don’t Fall in Love with Everyone You See)
30. Sigur Ros – Popplagið ()

.

Summer 2012 compilation [free download]

Ed eccoci arrivati alla nostra terza compilation estiva, facciamo un po’ il punto della situazione? Quali sono i temi di questo inizio estate 2012? Beh, in queste settimane a tenere banco sono la solita crisi crisi crisi, i campionati europei di calcio e la crisi crisi crisi. E i media tra europei e crisi sguazzano come e peggio della Germania, seguendo la grande e infausta tradizione giornalistica che guarda alle competizioni sportive come metafora della situazione socio-politico-economico-culturale. Un uomo su tutti: Gianni Riotta ha provato da par suo a condensare crisi e calcio nello stesso articolo, e il risultato è agghiacciante (ma poi, Riotta, dici che la qualificazione di Grecia, Italia, Spagna, Portogallo è la rivincita dei PIGS, ma se la Germania facesse fuori in successione Grecia, Italia e Spagna e si aggiudicasse il trofeo? Non ci avevi pensato?). Da queste parti facciamo il tifo per Balotelli e Cassano e ci rallegriamo che Pirlo, per anni tesoro sommerso, sia finalmente la superstar della Nazionale.

E tra una partita e l’altra noi tiriamo avanti, o meglio, ci trasciniamo avanti. Qualche mese fa pensavamo di aver toccato il fondo della più profonda depressione economica da quando esiste l’economia e che più giù non si potesse andare, e invece ci siamo trovati a scavare e a sprofondare ancora più in basso. La situazione ristagna, è stagnante, stantia e non riusciamo a toglierci una soddisfazione che sia una anche perché dall’alto, impassibili e inflessibili, continuano a bastonarci come muli. Eppure, parliamoci chiaro, noialtri dominiamo. We got skills. Siamo bravi con l’informatica, sappiamo le lingue, abbiamo senso artistico, abbiamo una cultura profonda e sfaccettata, siamo persone per bene, non siamo neanche più pigri e viziati come qualche tempo fa eppure… Eppure a farla da padrone sono i Gianni Riotta di questo mondo. Ma adesso basta, è arrivato il momento della nostra risalita, l’ora della ribalta. È arrivato il momento del nostro cucchiaino. Ed eccola di nuovo, la cara vecchia tradizione dello sport come metafora sociale.

Perché ci sappiamo rialzare o perché non abbiamo più niente da perdere noi non possimamo essere battuti.
We can’t be beat.

The Walkmen – We Can’t Be Beat (Heaven)
Vadoinemssico  – Pepita Queen Of The Animals (Archeology Of The Future)
Here We Go Magic – How Do I Know (A Different Ship)
HAVAH – Martedi (Settimana)
DIIV – How Long Have You Known? (Oshin)
Cloud Nothings – Cut You (Attack On Memory)
Lotus Plaza – White Galactic One (Spooky Action At A Distance)
Motorama – ToThe South (Single)
Beach House – The Hours (Bloom)
Spiritualized – Hey Jane (Sweet Heart Sweet Light)
The Wave Pictures – Seagulls (Long Black Cars)
The Men – Candy (Open Your Heart)
SKATERS – Schemers (Schemers Ep)
The Tallest Man On Earth – 1904 (There’s No Leaving Now)
Sonny & the Sunsets – Pretend You Love Me (Longtime Companion)
Chromatics – Kill For Love (Kill For Love)
Liars – His And Mine Sensations (WIXIW)
Wolther Goes Stranger – SOMEtimes (A Lovely Boy Ep)
Drink To Me – Future Days (S)
Last Days Of 1984 – Rivers Edge (Wake Up To The Waves)
Summer Heart – I Wanna Go (About A Feeling)
Matthew Henry – Down The Barrel (To The Haunting Northern Winds)

Spring 2012 compilation [free download]

Basta basta basta. Basta crisi, basta riforma del lavoro, basta Fornero, basta modifiche all’articolo 18, basta Mario Monti e basta Schifani ancora Presidente del Senato. E basta anche con la solita sbobba, basta la tv inutile, basta i programmi di cucina, basta Slow Food, basta le diete, basta il sushi. Ma basta la Roma, la Lazio, il Milan, la Juve, l’Inter, la Gazzetta dello Sport, il Corriere dello Sport, Tuttosport, Mazzocchi, Ivan Zazzaroni, la TGS e tutto il cucuzzaro. E basta anche la macchina, basta le buche per strada, basta il traffico, basta la benzina a due euri, basta Ryanair, basta Trenitalia. E basta i lavori della metro interrotti, basta Alemanno sotto la neve, basta la Margherita, basta il TG1, basta l’ordine dei giornalisti e basta pure l’abolizione dell’albo dei pubblicisti, basta le PR. Basta apparecchi tecnologici che non ci possiamo permettere, basta gli annunci di Monster e i profili LinkedIn degli amici che hanno un lavoro fighissimo. Ma basta anche le webzine marchettare, basta le massime di vita su Facebook, basta il #FF e gli hashtags di twitter tipo #megliounlibro #megliounebook, basta nuovi social networks cool, basta le band che si dovevano sciogliere 10 anni fa, basta le mostre al Vittoriano, basta libri di Faletti e Fabio Volo, basta nuove serie tv poliziesche, basta i film di Ozpetek, basta l’amore verso il profumo della carta e poi i libri -20% di vendite.
Basta! Mi sono rotto le palle. Ci siamo rotti le palle. Quando ce vò ce vò.
Ma alla fine ragazzi, è Primavera. Il tempo là fuori è fantastico e le giornate infinite: prendiamo la bici, auricolari nelle orecchie, imbocchiamo la strada verso fuori città, spariamoci a tutto volume la nuova compilation di SUBmarinean POP (ma anche le vecchie, se vi aggrada)  e cerchiamo di buttarci un po’ alle spalle ‘sto casino.
E mi raccomando, stay useless
Tracklist
1. Shearwater – Animal Life (Animal Joy)
2. The Men – Open Your Heart (Open Your Heart)
3. Fine Before You Came – Paese (Ormai)
4. Cloud Nothings – Stay Useless (Attacks on Memory)
5. Farmer Sea – To The Sun (A Safe Place)
6. Princeton – Florida (Rimembrance Of Things To Come)
7. Hospitality – All Day Today (s/t)
8. The Shins – Simple Song (Port Of Morrow)
9. Bears – Perfect Girl (The Greater Lakes)
10. Literature – Grifted (Arab Spring)
11. Fanfarlo – Lenslife (Room Filled With Light)
12. Damien Jurado – So on, Nevada (Maraqopa)
13. Beach House – Myth (Bloom)
14. Porcelain Raft – Shapeless & Gone (Strange Weekend)
15. Drink To Me – Henry Miller (S)
16. Quakers & Mormons – Parting And Weeping (Funeralistic)
17. Beach Fossils – Shallow (Shallow single)
18. Mark Lanegan Band – Harborview Hospital (Blues Funeral)
19. Giampiero Riggio – Separation IX – Springtime (Separations 2007-2012)
20. Flights – Taller (Anywhere But Where I Am)
21. Arches – Late At Night (Enough)

La fiaba dei giorni della merla [eBook – Free Download]

SCARICA L'eBOOK IN PDF [GRATIS - FREE DOWNLOAD]C’è una storia che vogliamo regalarvi.

Storia peraltro dolce, buffa e tipica: quella dei giorni della merla, i più freddi dell’anno, gli ultimi tre di gennaio. Abbiamo provato a cercare un libro per bambini che la raccontasse, ma nessun becco giallo ha fatto capolino tra le pagine web o in libreria. Abbiamo voluto rimediare ed eccola qui per voi.

Titolo: I giorni della Merla
Autore: Barbara Ferraro, illustrata da Maria Privitera
AtlantideBooks
Dati: 2012, 10 pp. a colori

// 40) return;
mce_preload_checks++;
try {
var jqueryLoaded=jQuery;
} catch(err) {
setTimeout(‘mce_preload_check();’, 250);
return;
}
try {
var validatorLoaded=jQuery(“#fake-form”).validate({});
} catch(err) {
setTimeout(‘mce_preload_check();’, 250);
return;
}
mce_init_form();
}
function mce_init_form(){
jQuery(document).ready( function($) {
var options = { errorClass: ‘mce_inline_error’, errorElement: ‘div’, onkeyup: function(){}, onfocusout:function(){}, onblur:function(){} };
var mce_validator = $(“#mc-embedded-subscribe-form”).validate(options);
$(“#mc-embedded-subscribe-form”).unbind(‘submit’);//remove the validator so we can get into beforeSubmit on the ajaxform, which then calls the validator
options = { url: ‘http://atlantidezine.us4.list-manage.com/subscribe/post-json?u=6d8ca9bc53849eb9a33150098&id=5568eff3cd&c=?’, type: ‘GET’, dataType: ‘json’, contentType: “application/json; charset=utf-8″,
beforeSubmit: function(){
$(‘#mce_tmp_error_msg’).remove();
$(‘.datefield’,’#mc_embed_signup’).each(
function(){
var txt = ‘filled’;
var fields = new Array();
var i = 0;
$(‘:text’, this).each(
function(){
fields[i] = this;
i++;
});
$(‘:hidden’, this).each(
function(){
var bday = false;
if (fields.length == 2){
bday = true;
fields[2] = {‘value’:1970};//trick birthdays into having years
}
if ( fields[0].value==’MM’ && fields[1].value==’DD’ && (fields[2].value==’YYYY’ || (bday && fields[2].value==1970) ) ){
this.value = ”;
} else if ( fields[0].value==” && fields[1].value==” && (fields[2].value==” || (bday && fields[2].value==1970) ) ){
this.value = ”;
} else {
this.value = fields[0].value+’/’+fields[1].value+’/’+fields[2].value;
}
});
});
return mce_validator.form();
},
success: mce_success_cb
};
$(‘#mc-embedded-subscribe-form’).ajaxForm(options);
/*
* Translated default messages for the jQuery validation plugin.
* Locale: IT
*/
jQuery.extend(jQuery.validator.messages, {
required: “Campo obbligatorio.”,
remote: “Controlla questo campo.”,
email: “Inserisci un indirizzo email valido.”,
url: “Inserisci un indirizzo web valido.”,
date: “Inserisci una data valida.”,
dateISO: “Inserisci una data valida (ISO).”,
number: “Inserisci un numero valido.”,
digits: “Inserisci solo numeri.”,
creditcard: “Inserisci un numero di carta di credito valido.”,
equalTo: “Il valore non corrisponde.”,
accept: “Inserisci un valore con un'estensione valida.”,
maxlength: jQuery.validator.format(“Non inserire più di {0} caratteri.”),
minlength: jQuery.validator.format(“Inserisci almeno {0} caratteri.”),
rangelength: jQuery.validator.format(“Inserisci un valore compreso tra {0} e {1} caratteri.”),
range: jQuery.validator.format(“Inserisci un valore compreso tra {0} e {1}.”),
max: jQuery.validator.format(“Inserisci un valore minore o uguale a {0}.”),
min: jQuery.validator.format(“Inserisci un valore maggiore o uguale a {0}.”)
});

});
}
function mce_success_cb(resp){
$(‘#mce-success-response’).hide();
$(‘#mce-error-response’).hide();
if (resp.result==”success”){
$(‘#mce-‘+resp.result+’-response’).show();
$(‘#mce-‘+resp.result+’-response’).html(resp.msg);
$(‘#mc-embedded-subscribe-form’).each(function(){
this.reset();
});
} else {
var index = -1;
var msg;
try {
var parts = resp.msg.split(‘ – ‘,2);
if (parts[1]==undefined){
msg = resp.msg;
} else {
i = parseInt(parts[0]);
if (i.toString() == parts[0]){
index = parts[0];
msg = parts[1];
} else {
index = -1;
msg = resp.msg;
}
}
} catch(e){
index = -1;
msg = resp.msg;
}
try{
if (index== -1){
$(‘#mce-‘+resp.result+’-response’).show();
$(‘#mce-‘+resp.result+’-response’).html(msg);
} else {
err_id = ‘mce_tmp_error_msg’;
html = ‘

‘+msg+’

‘;

var input_id = ‘#mc_embed_signup’;
var f = $(input_id);
if (ftypes[index]==’address’){
input_id = ‘#mce-‘+fnames[index]+’-addr1′;
f = $(input_id).parent().parent().get(0);
} else if (ftypes[index]==’date’){
input_id = ‘#mce-‘+fnames[index]+’-month’;
f = $(input_id).parent().parent().get(0);
} else {
input_id = ‘#mce-‘+fnames[index];
f = $().parent(input_id).get(0);
}
if (f){
$(f).append(html);
$(input_id).focus();
} else {
$(‘#mce-‘+resp.result+’-response’).show();
$(‘#mce-‘+resp.result+’-response’).html(msg);
}
}
} catch(e){
$(‘#mce-‘+resp.result+’-response’).show();
$(‘#mce-‘+resp.result+’-response’).html(msg);
}
}
}
// ]]>

Licenza Creative Commons
I Giorni della Merla by Barbara Ferraro, Maria Privitera is licensed under a Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License.